La Protezione Civile va a scuola……

Nel rispetto del Piano di Emergenza Comunale (P.E.C.) che prevede attività di formazione e divulgazione alla popolazione della cultura di protezione civile è stato sviluppato un progetto didattico chiamato “La Protezione Civile va a Scuola…... Hanno curato il progetto il Servizio di Protezione Civile e Pronto Intervento del Comune di Carpi e il Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile.

Attraverso questo progetto si cerca di diffondere, in particolare nei giovani, il concetto che “Il primo operatore di protezione civile sei tu” istruendoli nel contempo alla conoscenza di procedure e informazioni utili per la sicurezza individuale e collettiva.

Inoltre lo scopo di questa campagna di informazione è quello di indicare l’importanza della conoscenza dei rischi presenti sul territorio e dei comportamenti che si debbono tenere, prima, durante e dopo le situazioni di emergenza.

Il progetto si è svolto presso la Scuola Primaria Don Milani il 12 novembre 2019 e rivolto agli alunni delle classi quarte e quinte coinvolgendo circa 100 ragazzi.

La lezione della durata di circa un’ora e mezza comprende i seguenti moduli:

  1. Proiezione di tre filmati (pubblicati dall’Agenzia per la Sicurezza Territoriale e P.C. dell’Emilia Romagna):
    • Cosa fare in caso di terremoto;
    • Che cosa è un’alluvione;
    • Informarsi sui temporali.
  2. Illustrazione anche mediante l’ausilio di presentazioni in power point di:
    • Cosa sono i terremoti;
    • Organizzazione della Protezione Civile (soprattutto a livello locale);
    • Il P.E.C. con particolare riferimento all’individuazione delle aree di accoglienza distribuite sul territorio comunale.
  3. Utilizzo di modelli didattici costruiti con materiali riciclati e in forma semplificata, finalizzati alla partecipazione attiva degli alunni mediante:
    • L’uso di una tavola vibrante che simula i movimenti del terremoto e le sue ripercussioni su fac simile delle abitazioni;
    • Preparazione dello zainetto di emergenza.
  4. Alla fine è stato distribuito materiale illustrativo sui rischi terremoto e alluvione, ad alunni ed insegnanti, tratto dalla campagna “Io non rischio” pubblicato dal Dipartimento Nazionale della P.C.

 

In questo modo si potrà sfruttare il grande potenziale rappresentato dai bambini, che sono il nostro futuro e ai quali attraverso questi progetti condivisi, si vuole dare un’idea di protezione civile dinamica, pronta ad affrontare le diverse problematiche, da quelle ambientali, al senso civico, alla conoscenza e alla consapevolezza dei rischi presenti sul territorio di appartenenza.

Segue la locandina del progetto e alcune foto dell’evento.

lalocandina del progetto didattico

un momento del progetto

tavola vibrante con fac simile edifici sottoposti a “terremoto”

 

 

 

 

Tags: